Prima che faccia neve


Questo potrebbe essere l’ultimo post tiepido. Dice che da domani viene freddo. Dice che c’è un nucleo (?) di aria polare proveniente dalla Russia (è buffa questa cosa se ci pensate: i russi ci danno sia il freddo, sia il gas per non sentirlo… diabolici). In effetti questo ottobre a finestre spalancate e bicicletta a maniche corte se la stava tirando un po’ troppo. Eh sì, l’avete capito, un post che comincia parlando di meteo non deve essere molto interessante. E infatti. Ma che volete, io d’altra parte un po’ il freddo lo aspettavo, chè devo cominciare a confrontarmici con quel bastardo che mi farà strettissima compagnia d’inverno.

Ieri Daniele, buon amico e collega, esperto camminatore e scalatore, ma soprattutto colui al quale devo la fondamentale scoperta della mortadella alla brace, mi ha fatto presenti un paio di piccole lacune nella mia preparazione, tra cui soprattutto la totale assenza di studio delle mappe (aggravata della mia inesperienza con carta e bussola): quando mi ha chiesto quali mappe avevo consultato finora io ho sussurrato: “google maps?” con il tono interrogativo dell’alunno che risponde alla maestra ma sa già che sta sbagliando. Ecco, dovrò studiare un poco di cartografia, anche perché a seguire the original francigena ci sono più sentieri del previsto, il che è pittoresco ma anche no.

Oggi allenamento circolare, più breve ma con zaino più pesante: 10 km con 10kg. Non voglio fare lo sborone, ma lo zaino manco l’ho sentito.

Domani visita da un podologo amico del padre, stiamo a vedere cosa dice delle mie fette callose.

Forse c’è un interessamento alla mia impresa da parte del CONI locale. Domani ne sapremo di più anche su questa opportunità (se mi prendono punto diretto alle olimpiadi di Londra, specialità Impresa folle, categoria peso zanzara).

I più attenti si saranno accorti che ho aggiunto nella barra a destra il widget twitter; gli altri non si perdono granché. Comunque, così dovrebbe esserci un po’ più di vita da queste parti che sennò ci si annoia. Tranquilli amici 2.0, poco dopo la partenza attiverò anche il widget flickr, sia mai che vi privo dell’opportunità di vedere i miei autoscatti nella nebbia col sudore ghiacciato sul naso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...